Il mattarello

mattarello

Il mattarello ha una storia molto antica. Veniva utilizzato dalle nostre nonne e da chi cucinava in genere per assottigliare gli impasti.

Oramai , purtroppo, le preparazioni casalinghe di paste e dolci sono sempre meno frequenti. Ci si affida sempre di piu alle preparazioni industriali. È sempre più facile, infatti, trovare nei banchi refrigeranti di supermercati o negozi alimentari paste frolle, brisè o sfoglie di pasta fresca già pronte per l’utilizzo.

Se invece avete deciso di prepararvi da soli/e le vostra basi di pasta, dovete tenere conto di poche indicazioni per la scelta del vostro mattarello.

Il mattarello dovrebbe essere realizzato in faggio , la miglior soluzione se stiamo trattando alimenti particolarmente carichi di umidità. Esistono in commercio mattarelli realizzati in materiale plastico alimentare antiaderente, acciaio o alluminio.

In ogni caso va pulito dopo averlo utilizzato. Se vogliamo trovare una controindicazione per l’uso del mattarello in faggio, possiamo dire che a differenza degli altri tipi non può essere messo in lavastoviglie per il lavaggio. Il legno, essendo un materiale poroso, assorbirebbe tracce di detersivi.

In una storica striscia a fumetti veniva brandito per rincorrere il marito. Vi assicuro però che non serve a quello!

Un pensiero

  1. Vorrei sapere le vostre misure ed il costo grazie

Rispondi